Calcio a 5: Udine in scioltezza

Calcio a 5: Udine in scioltezza

Larga e meritata vittoria degli udinesi sul Rovereto: 7 – 2. Tre reti di Goranovic, doppiette di Chtioui e Martinez Rivero. Sabato prossimo derby a Palmanova

di Redazione

UDINE CITY – OLYMPIA 7 – 2 (4 – 0)Gol: 4’ e 4’17” Chtioui, 12’04” 12’53” e 19’35”st Goranovic, 18’07” e 11’31”st Martinez Rivero, 14’01” st e 15’30” st Frisenna

UDINE CITY: Tomasino, Barile, Della Bianca, Goranovic, Chtioui, Ianesi, Martinez Rivero, Mattiussi, Sansica, Osso Armellino, Agrizzi, Verdicchio. Allenatore: Giovanni Battista Pittini

OLYMPIA: Ceschini, Guarda, Matteo Cristel, Zanini, De Giampietro, Frisenna, Fasanelli, Tenca, Tita, Bozzetta, Scalet, Pupuleku. Allenatore: Massimiliano Cristel

ARBITRO 1: Sonia Bolognesi di Fermo.

ARBITRO 2: Serfilippi di Pesaro.

Cronometrista: Baldo di Conegliano.

Ammoniti: Della Bianca, Bozzetta, Scalet, Ianesi Tiri liberi: 1/0, 0/2.

UDINE. Esplode l’Udine City. Assorbendo con disinvoltura le assenze di Stendler e Turolo (senza contare Sironi, la cui stagione neppure è iniziata), la formazione di Pittini coglie il secondo bersaglio stagionale, “asfalta” il Rovereto (comunque orfano di alcuni tasselli), dominando dall’inizio alla fine una gara praticamente mai nata. Dopo un paio di occasioni buttate, infatti, Barile (stavolta splendido assist man) e soci sganciano un tremendo uno – due allo stomaco degli ospiti: nel giro di 17” Chtioui firma la personale doppietta che spiana la strada ai padroni di casa. Ridotto al minimo ogni rischio, Pittini sfrutta ogni risorsa, concedendo campo sia ai giovani Martinez Rivero e Ianesi, che pure al soldato Mattiussi. E’ un diluvio: Osso, appena entrato, colpisce il palo, Chtioui dilapida qualche chance di troppo fino a che Goranovic (alla fine triplettista) non firma la terza rete: coraggioso ed efficace è il tap in sulla “fucilata” di Osso Armellino. Il tempo si chiude con il poker calato da Martinez Rivero, alla sua prima gioia cadetta e con un tiro libero che capitan Della Bianca si fa neutralizzare. Ma c’è un numero, in particolare, a fotografare il dominio locale: le zero (!) parate di Tomasino. La ripresa si srotola senza sussulti ed incertezze: Barile invita Martinez Rivero al 5 – 0 e il “bocia” non si fa pregare, firmando addirittura una doppietta. Il resto è cronaca spicciola: Frisenna prova ad alleviare le ferite roveretane, però Goranovic ha fame di gol e ne infila un altro paio. L’Udine City porta dunque a casa un inatteso, ma giusto e corroborante settebello. Per la classifica e in vista dell’atteso derby di sabato prossimo a Palmanova.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy