Vicenza, entusiasmo dopo la straripante vittoria a Trieste

Vicenza, entusiasmo dopo la straripante vittoria a Trieste

Di Carlo: “Abbiamo interpretato bene la partita, con grande qualità e personalità. Lo spessore agonistico delle squadre era alto, siamo stati bravi a sfruttare tutte le situazioni che si sono create e gli abbiamo colpiti nel momento giusto”

di Redazione

Al termine della partita di campionato contro la Triestina si sono presentati ai microfoni in sala stampa mister Di Carlo, Arma e Cinelli.

Di Carlo: “Abbiamo interpretato bene la partita, con grande qualità e personalità. Lo spessore agonistico delle squadre era alto, siamo stati bravi a sfruttare tutte le situazioni che si sono create e gli abbiamo colpiti nel momento giusto. Nel secondo tempo dopo il vantaggio siamo stati bravi ad attendere la Triestina, il secondo e il terzo gol a noi hanno dato tanta forza mentre a loro sfiducia dal punto di vista del risultato. Sono contento per la reazione, abbiamo ripetuto la partita di Coppa Italia, si vedono i frutti di un gruppo che con grande umiltà vuole continuare a crescere. La squadra oggi c’era sempre, in uno stadio e in un campo bellissimo, il contesto in cui si è svolta la partita oggi era minimo da Serie B. Il Vicenza quando trova questi campi e questo pubblico, trova motivazioni in più. Oggi con grande personalità siamo subito ripartiti dopo la sconfitta immeritata contro il Padova ed era fondamentale farlo. Siamo una squadra che deve migliorare nei particolari però nell’atteggiamento, nei valori di squadra e nell’attaccamento alla maglia siamo un gruppo di spessore. Bisogna giocare con questa intensità e questo ritmo sempre e bisogna saper aspettare. Dobbiamo ricordare che ci sono margini di miglioramento, non bisogna mai accontentarsi. La vittoria l’hanno voluta i giocatori per dedicarla ai nostri tifosi dopo la sconfitta di Padova, abbiamo dato un altro segnale al campionato. Da martedì riprenderemo gli allenamenti, questa vittoria infonde forza e fiducia. Con il Padova l’episodio è stato a favore loro, ma il Vicenza aveva fatto lo stesso la sua partita, oggi rispetto a domenica scorsa c’era più velocità, più freschezza e più gioco, siamo stati continui per tutti i 90 minuti. È difficile dire se la Triestina ha fatto poco o se sono stati più bravi i nostri ragazzi in difesa a concedere poco, per noi oggi era fondamentale non dare tanti spazi alla Triestina perché hanno giocatori importanti che ci potevano fare male. Gli episodi cambiano le partite, la Triestina ha avuto 2 o 3 occasioni. ma andare in vantaggio subito nel secondo tempo ha cambiato la partita, ci ha dato tanta fiducia. Tatticamente abbiamo fatto una partita perfetta e i ragazzi mi sono piaciuti molto nell’interpretazione della gara e nell’atteggiamento. Soprattutto oggi non c’è stata quella leggerezza che alcune volte abbiamo visto nelle scorse partite, adesso è importante riuscire a dare continuità anche nelle prossime due gare”.

Arma: “Abbiamo fatto veramente una grande prestazione perché avevamo di fronte una grandissima squadra, siamo contenti dei 3 punti e della vittoria che dedico a mia moglie che insieme ai miei figli non saltano mai di venire allo stadio per le partite. Il gol? La mia incornata di testa è un colpo che mi viene spesso. Tanti mi dicono che è come se avessi i piedi in testa (ride, ndr). Io ci provo sempre, mi è riuscito anche mercoledì contro il Padova, oggi ci ha regalato il 2-0 che ci ha permesso di indirizzare la partita. Sapevamo che la Triestina dopo la sconfitta a Salò era un po’ giù di morale quindi abbiamo deciso di partire forte sin da subito, nel primo tempo ci è mancato l’ultimo passaggio per trovare il gol. La Triestina rimane sempre una grandissima squadra, anche se adesso sta attraversando un periodo difficile può comunque arrivare ai vertici a fine campionato. Abbiamo un reparto avanzato molto forte, c’è una sana competitività, siamo tutti sul pezzo, la nostra posizione in classifica e queste prestazioni derivano anche dalla freschezza che abbiamo grazie ai cambi. Per noi è emozionante giocare queste partite, lo stadio era da Serie A, con due squadre che hanno un seguito davvero importante, facciamo il nostro lavoro per arrivare a giocare questo tipo di partite che regalano davvero tante emozioni. Tanti nostri tifosi ci hanno sostenuto oggi e siamo contenti di aver regalato loro questa vittoria”.

Cinelli:” Nel primo tempo abbiamo spinto un po’ meno anche a causa della loro bravura, nel secondo tempo abbiamo spinto subito di più, bastava un episodio per sbloccare questa partita, l’abbiamo trovato, ho fatto gol e abbiamo messo la partita sui binari che volevamo. Nel gol è uscita questa palla volante dal tentativo di Marotta che ci ha permesso di indirizzare una partita che sicuramente non era facile. Credo sia stata la migliore partita fino ad oggi, perché non abbiamo mai sofferto, nel primo tempo abbiamo subìto forse qualche cross, mentre nel secondo è andato tutto in discesa. Se riusciamo ad andare in avanti, attaccare alti, possiamo mettere in difficoltà tanti avversari, a volte magari per distrazione concediamo più gioco agli avversari. Questa squadra ha margini di miglioramento, i 5 cambi ci danno l’opportunità di avere forze fresche che ci permettono di arrivare al meglio fino all’ultimo minuto. Nel complesso oggi non ci possiamo recriminare nulla. Io penso a correre e a fare quello che serve alla squadra, cercherò di farmi trovare sempre pronto, siamo un gruppo competitivo e tutti vogliono riuscire a fare la differenza. Mi piace inserirmi e creare spazi agli attaccanti. Il calcio ci ha dimostrato sempre che non ci sono partite facili, ma se affrontiamo le prossime due come abbiamo affrontato le altre, sicuramente avremo buone possibilità di vincere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy