Il Cile fa festa dal dischetto, decide il Nino Maravilla

Il Cile fa festa dal dischetto, decide il Nino Maravilla

Il Cile beffa la Colombia e si guadagna la semifinale dal dischetto

di Redazione

Per decidere la sfida di San Paolo tra i campioni in carica e i Cafeteros non sono stati sufficienti i tempi regolamentari nonostante l’elevato numero di occasioni, soprattutto da parte cilena. Il Cile fa festa dal dischetto, con buona pace di una Colombia spuntata e beffata solo all’ultimo rigore: l’unico che non regge la pressione (per la gioia dei tifosi cileni), è il colombiano Tesillo, che spara a lato. In casa cilena invece non sbaglia nessuno e dopo il sigillo decisivo del Nino Maravilla può scattare la festa. Protagonisti i due portieri, ma soprattutto la Var, che ha annullato due reti al Cile (una per tempo) per fuorigioco millimetrici. 94’ scivolati via tutti d’un fiato, giocati con un ritmo e un’intensità rari nel calcio sudamericano. Alla Colombia resta l’amaro in bocca per un k.o. che conferma la supremazia cilena negli scontri diretti, almeno in Coppa America: nei tre precedenti confronti nella fase a eliminazione diretta, la Roja ha sempre vinto.

 

FONTE gazzetta.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy