COSE DELL’ALTRO MONDO Udine, la truffa dei bidoncino. Sempre caos sui rifiuti

COSE DELL’ALTRO MONDO Udine, la truffa dei bidoncino. Sempre caos sui rifiuti

Una donna ha denunciato il furto di preziosi da parte di due finti operatori della nettezza urbana entrati in casa con la scusa di dover consegnare dei bidoncini della raccolta differenziata

di Redazione

Caos rifiuti a Udine dopo la decisione della Giunta targata lega di iniziare il “porta a porta”. Moltissime le proteste in questi mesi, continuano i disagi in alcune zone dove l’amministrazione sta cercando una soluzione. Intanto iniziano anche le truffe come racconta Rainews.

L’avrebbero messa in atto ai danni di una udinese residente in via D’Orlandi, periferia sud della città, due finti operatori della nettezza urbana che con la scusa di consegnarle i contenitori sarebbero entrati in casa derubandola di alcuni preziosi. A dare riscontri alla notizia circolata sui social, gli uffici della Net dove la donna si e’ recata a lamentare il furto. Nel servizio, l’intervista al direttore della Net, Massimo Fuccaro.

Le forze dell’ordine non confermano per ora la denuncia della avvenuta truffa che potrebbe avere a che fare con la sparizione di qualche bidoncino nella circoscrizione 2 in zona Rizzi-San Domenico, a nord di Udine. Net e Comune precisano tuttavia che si tratta solo di qualche caso forse invece collegato a quanti non pagavano la tassa sui rifiuti e sconosciuti all’amministrazione. Il consiglio, in tutti i casi, è quello di non far accedere gli operatori in casa per la consegna.

Intanto il Comune ha accolto la richiesta delle tredici associazioni di categoria, con capofila Consumatori Attivi, di convocazione di un tavolo di confronto sui miglioramenti per rendere la raccolta più vicina alle esigenze dei cittadini e delle attività economiche. L’incontro è atteso per metà febbraio. (fonte Rainews)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy