Udinese, dieci tifosi fermati nel dopo Napoli

Alla fine si contano dieci fermati e subito portati in questura, dove sono state identificati.

di Redazione

Udinese – Napoli era considerata partita ad alto rischio e alla fine ci sono stati in effetti disordini nel dopo partita. Una decina di tifosi dell’Udinese terminata la gara ha cercato di entrare nell’area del parcheggio riservata ai supporter partenopei mentre stavano uscendo dallo stadio.

I tifosi friulani erano in  possesso  le cinghie dei pantaloni, pronti a colpire gli avversari, ma gli agenti di polizia del secondo reparto mobile di Padova e dai carabinieri del quarto battaglione veneto di Mestre, sono intervenuti immediatamente.

Alla fine si contano dieci fermati e subito portati in questura, dove sono state identificati. Si tratta di quattro udinesi, un austriaco, un vicentino, un latisanese, due trevigiani e un pordenonese, residente a San Vito al Tagliamento, tutti tifosi bianconeri. Qualcuno ha già precedenti penali. Hanno tutti un’età compresa tra i 18 e i 34 anni. Nelle prossime ore sarà valutata la posizione di tutte le dieci persone fermate e saranno decisi eventuali provvedimenti da parte del questore, con il Daspo che appare scontato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy