Agnelli contro l’Atalanta. L’Italia contro la sua Juve!

Agnelli contro l’Atalanta. L’Italia contro la sua Juve!

Non lo temiamo di dire: auspichiamo che il Lione faccia pulizia in Champions e che a Siviglia l’Atalanta vada avanti.

di Redazione

La Juve non è mai stata amatissima e non  fa nulla per cambiare. In tempi dove la favola dell’Atalanta che gioca e stravince fa applaudire perfino chi non è suo tifoso,  ecco spuntare la voce dell’agnellino fuorios, quello che con invidia vede la sua squadra che rischi di essere ancora eliminata dalla Champions mentre i bergamaschi spendendo un’unghia di quanto ha fatto Agnelli va avanti e chissà…”Non hanno storia, loro dentro e la Roma fuori, non so se è giusto”, ha detto il numero uno della Juve  al forum del Financial Times Business of Football Summit. “Quello che stiamo facendo è analizzare le dinamiche e capire cosa vorranno i consumatori nei prossimi 10/15 anni”.

Il presidente della Juve è sempre stato esplicito, indicando nelle grandi partite tra grandi squadre il menu preferito dagli appassionati di tutto il mondo: un crescente desiderio di grandi match che portano naturalmente alla creazione di una superlega. Con l’ipotesi di licenze a lungo termine per evitare che si ripeta la situazione di quest’anno: l’Atalanta in Champions con una sola stagione positiva, la Roma fuori nonostante “abbia contributo negli anni a tenere alto il ranking italiano”. Un punto di vista condivisibile o meno, ma che si scontra evidentemente contro l’idea fino a oggi dominante: “Stiamo cercando di capire come offrire ad un maggior numero di società la possibilità di crescere e diventare grandi – spiega il presidente della Juventus -. Oggi ci sono posizioni dominanti, le leghe minori hanno meno possibilità di lottare”.

Insomma, il modo migliore per fare amare la sua Juve dai tifosi italiani, che oggi in un contesto sociale mai visto vedono proprio in storie come quella bergamasca la possibilità di rivalsa. Per cui non lo temiamo di dire: auspichiamo che il Lione faccia pulizia i n Champions e che a Siviglia l’Atalanta vada avanti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy