AIC, Calcagno: “I calciatori sono d’accordo sul ritiro, il problema è la quarantena”

Il Vicepresidente dell’AIC, Umberto Calcagno ha parlato della ripresa della Serie A

di Redazione

Il Vicepresidente dell’AIC (Associazione Italiana Calciatori), Umberto Calcagno ha parlato della ripresa del campionato di Serie A. Queste le sue parole ai microfoni di Radio Punto Nuovo: “Il ritiro? I calciatori sono disposti ad andare in ritiro per due settimane. Quelle stesse due settimane che erano state concordate dal primo momento. Quello che si chiede però è una data certa per ripartire, fare questo ritiro con uno scopo ben sicuro ovvero la ripresa del campionato e la sua conclusione. Di riflesso quello su cui non siamo d’accordo, il problema che resta è quello della quarantena obbligatoria di tutta la squadra e gli avversari. Perché in due mesi è impensabile che nessuno tra 500 persone venga contagiato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy