Olanda, l’Eredivisie partirà il 1° settembre a porte chiuse

Gli spalti resteranno vuoti almeno fino a quando non sarà trovato un vaccino

di Redazione

L’Olanda, il primo Paese europeo ad aver annunciato la chiusura del campionato di calcio per l’emergenza coronavirus e lo stop a tutte le competizioni sportive, riprenderà il primo settembre e le partite saranno a porte chiuse, almeno fino a quando non sarà trovato un vaccino, come confermato dal ministro per lo Sport, Hugo de Jonge: “Nessuno sa quanto tempo dovremo aspettare. Naturalmente spero che sarà presto, ma un anno o più è molto realistico”. Le parole del ministro hanno innescato l’immediata reazione della Federcalcio olandese, Knvb, che ha parlato di “sorpresa totale” e “abbastanza prematura” aggiungendo: “Saremmo inorriditi se non potessi giocare con il pubblico per così tanto tempo. Inoltre, sarebbe un duro colpo finanziario per l’industria”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy