Premier League, anche Pussetto nel progetto contro la crisi da Covid-19

Numerosi i giocatori della massima serie inglese hanno aderito all’iniziativa #PlayersTogether

di Redazione

Numerosi giocatori della Premier League hanno annunciato di aver aderito al progetto per aiutare il SSN finanziando un “fondo di contribuzione che può essere utilizzato per distribuire denaro dove vi è più necessità” durante la crisi da Covid-19. Tra di essi ci sono diversi giocatori del Watford: Christian Kabasele, Adam Masina, Kiko Femenia, Troy Deeney, Adrian Mariappa, Andre Gray, Ignacio Pussetto, Abdoulaye Doucoure, Tom Cleverley, Gerard Deulofeu Ben Foster, Isaac Success, Jose Holebas, Daniel Bachmann e Domingos Quina.

Il fondo sarà amministrato da Jordan Henderson, Harry Maguire, Troy Deeney e Mark Noble e la raccolta verrà effettuata in ogni spogliatoio in modo anonimo, conoscendo solo l’importo finale delle squadre.

Tutti i giocatori coinvolti nel progetto hanno postato sui loro canali social una dichiarazione preparata per conto dei giocatori, impegnandosi a lavorare con NHS Charities Together (NHSCT) per “creare e distribuire fondi in maniera rapida”. Questa la dichiarazione: “Nel corso dell’ultima settimana noi, come gruppo di giocatori della Premier League, abbiamo tenuto numerosi colloqui allo scopo di creare un fondo che può essere utilizzato per distribuire denaro dove è più necessario in questo momento di Crisi COVID19: aiutare coloro che combattono per noi in prima linea nel SSN e in altre aree chiave: questo è un momento critico per il nostro Paese e per il nostro SSN e siamo determinati a dare aiuto in ogni modo possibile. Abbiamo creato l’iniziativa #PlayersTogether, e abbiamo collaborato con NHS Charities Together (NHSCT) al fine di aiutarli a creare e distribuire fondi in modo rapido ed efficiente dove c’è maggiore necessità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy