Premier League, il Burnley si dice imbarazzato dal banner apparso nei celi del Etihad Stadium

Subito dopo il calcio d’inizio nel match contro il City, un aereo ha volteggiato sopra lo stadio trainando uno striscione con la scritta “White Lives Matter Burnley”

di Redazione

Il Burnley si dice “imbarazzato” da quanto accaduto ieri durante l’incontro di Premier League contro il Manchester City. Subito dopo il calcio d’inizio un aereo ha volteggiato sopra l’Etihad Stadium trainando uno striscione con la scritta “White Lives Matter Burnley”. I giocatori e lo staff del Burnley e del City si erano messi in ginocchio a sostegno del movimento Black Lives Matter poco prima. Il capitano Ben Mee ha condannato il gesto: “Ci vergogniamo, siamo imbarazzati. È una minoranza dei nostri sostenitori, so di parlare per una parte enorme del nostro tifo che prende le distanze da una cosa del genere. Sicuramente ha avuto un impatto enorme su di noi vedere quello striscione nel cielo e ci vergogniamo del fatto che in esso ci fosse scritto il nostro nome”. Il Burnley ha voluto puntualizzare che lo striscione “non rappresenta in alcun modo il club”  e che “collaboreranno pienamente con le autorità per identificare i responsabili e intraprendere le azioni appropriate”. “Desideriamo chiarire che i responsabili non sono i benvenuti a Turf Moor” – ha aggiunto la nota del club – “Ci scusiamo senza riserve per la Premier League, per il Manchester City e per tutti coloro che contribuiscono a promuovere Black Lives Matter. Il club si è sempre opposto al razzismo di qualsiasi tipo”. Sia il Burnley che il City indossavano magliette con i nomi dei giocatori sostituiti da “Black Lives Matter”.

Sanjay Bhandari, presidente di Kick It Out, associazione benefica contro il razzismo del calcio inglese ha detto: “L’obiettivo del Black Lives Matter non è quello di ridurre l’importanza della vita di altre persone. È di sottolineare che ai neri vengono negati determinati diritti umani semplicemente in virtù della virtù del colore della loro pelle. Si tratta di uguaglianza. Continueremo a sostenere il movimento Black Lives Matter e la lotta per una maggiore uguaglianza per tutti nel calcio”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy