Juve-Milan rinviata a data da destinarsi

Juve-Milan rinviata a data da destinarsi

Rinviata la semifinale di Coppa Italia Juventus-Milan, dopo che dal vertice del pomeriggio in Prefettura era già filtrata la decisione di posticipare il match

di Redazione

“La Juventus rispetta qualsiasi decisione presa dalle autorità, la salute pubblica è bene prioritario anche per la società”. Così s’era espresso Claudio Albanese, capo della comunicazione della società bianconera, prima dell’inizio della conferenza stampa di presentazione di Juventus-Milan, partita inizialmente prevista domani a porte aperte con alcune limitazioni: il divieto di accesso allo stadio solo per i residenti in Lombardia, Veneto ed Emilia, oltre a chi vive in provincia di Savona e di Pesaro-Urbino.

Inizialmente si pensava si andasse verso le porte chiuse, per maggiore tutela della salute in un momento di piena emergenza legata al virus, ma alla fine alle 21.30 è arrivata l’ordinanza del Prefetto che ha rinviato il match a data da destinarsi, una decisione ancora più drastica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy