GdS – Barreto: “Voglio vedere se sono ancora competitivo”

GdS – Barreto: “Voglio vedere se sono ancora competitivo”

L’ex Udinese: “Senza gli infortuni non sarei sparito per quattro anni”

di Redazione

“Voglio mettermi alla prova, vedere se sono ancora competitivo come calciatore”. Paulo Vitor Barreto  è tornato dopo quattro anni di inattività. Ha trovato una sistemazione al Gozzano  in Serie C, dove ha firmato per una stagione dopo che sembrava destinato al Monopoli. La Gazzetta dello Sport l’ha intervistato:

Barreto, cosa è successo con i pugliesi?
“Il Monopoli mi ha cercato 5 mesi fa, ci eravamo accordati, poi non si sono fatti più sentire. Successivamente sono riapparsi, mi hanno chiesto di raggiungerli in ritiro e io ho detto di sì. Ma nel frattempo mi è arrivata la proposta del Gozzano e, considerando che è molto più vicino a casa, ho preferito venire qui”.

Cosa ha fatto in questi anni?

“Sono stato a Udine, dove abita ancora mia moglie che ho conosciuto durante l’esperienza in Friuli”.

Lei è nato a Rio de Janeiro: non ha nostalgia?
“No, non ci torno da circa otto anni. Preferisco Udine, città tranquilla e a misura d’uomo”.

Dal punto di vista atletico come sta?
“Mi sono allenato un po’ da solo e un po’ con il Pordenone fino a quando c’era Bruno Tedino. Poi ho fatto una breve esperienza al Venezia in Serie D a fine 2015 ma non mi sono trovato bene e sono andato via”.

Sarà possibile rivedere una parvenza del Barreto di una volta?
“Tutto dipende dal fisico, io sono sempre stato un attaccante che puntava sulla velocità. Per ritrovare la condizione ci vorrà un po’ di tempo”.

L’avversario più forte che ha incontrato?

“Messi, ci ho giocato contro quando ero all’Udinese in Champions nel settembre 2005: un fenomeno”.

Senza tutti gli infortuni Barreto dove sarebbe arrivato?
“Difficile dirlo, sicuramente non sarei sparito per quattro anni…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy