Pordenone, Tesser: “Vorremmo dedicare questo traguardo alla città, ai tifosi e a tutti quelli che hanno sostenuto la squadra”

Pordenone, Tesser: “Vorremmo dedicare questo traguardo alla città, ai tifosi e a tutti quelli che hanno sostenuto la squadra”

Il tecnico neroverde parla alla vigilia della sfida con la Giana-Erminio e che potrebbe valere la matematica promozione in B

di Redazione

Il tecnico neroverde parla alla vigilia della sfida con la Giana-Erminio e che potrebbe valere la matematica promozione in B:

“La partita di domani è fondamentale, inutile dirlo, i ragazzi li ho visti bene. La Giana Erminio è una squadra di livello, nel girone di ritorno stanno tenendo un ritmo elevatissimo, da primi posti in assoluto. Non mi aspettavo che ci saremmo trovati in questa situazione a due giornate dalla fine, con cinque punti di vantaggio sulla Triestina seconda in classifica. A inizio stagione avevamo davanti almeno due o tre squadre, con le altre ce la si poteva giocare. Ci speravo, ma siamo arrivati sin qui con una grande stagione. La formazione? Ho tutti a disposizione. Berrettoni? Vedremo, potrebbe essere un’opzione. Mettere a confronto le mie promozioni non è facile: a Novara avevamo vinto il campionato con cinque giornate di anticipo, a Cremona è arrivata la promozione dopo una lunga rincorsa. Adesso siamo qui, a un passo dal traguardo. C’è un po’ di tensione, che è normale in un’occasione come questa. Io sono molto sereno e molto tranquillo, sono consapevole della forza del mio gruppo. Dobbiamo essere lucidi, ci sarà una cornice di pubblico importante, con una città che potrebbe festeggiare dopo 100 anni di storia la Serie B. Magari oggi non lo si capisce fino in fondo, lo si capirà più avanti. Vorremmo dedicare la promozione alla città, ai tifosi e a tutti quelli che hanno sostenuto questa squadra”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy