U19, con la Georgia finisce 1-1

U19, con la Georgia finisce 1-1

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Finisce 1-1 l’amichevole giocata a Genzano tra Italia e Georgia, ultimo test prima della Fase Elite di qualificazione alla fase finale dell’Europeo Under 19 in programma nell’ultima decade di marzo. Un pareggio combattuto su un campo pesante per colpa dell’acquazzone che si è abbattuto sui Castelli Romani contro una squadra compatta, la Georgia, che addirittura passa in vantaggio per essere poi raggiunta da un gol di Vittorio Parigini. Under 19 U19 Alessandro PaneSono comunque gli azzurrini a rendersi pericolosi ad inizio gara, soprattutto con Panico molto mobile sulla trequarti georgiana. Proprio l’attaccante del Genoa si presenta al 23’ solo davanti al portiere: di piatto destro angola bene, ma è bravo Kurdadze a deviare in calcio d’angolo. Al 26’ ancora Panico sulla sinistra, ruba palla al difensore avversario e serve Parigini che piazza bene sull’angolo basso alla destra dell’estremo georgiano che si ripete con un’ottima parata. Ma proprio nel momento di maggiore pressione azzurra, al 41’, su calcio d’angolo, è il gigante georgiano Margvelashvili a colpire di testa e a indovinare l’angolo alto alla sinistra di Scuffet. L’Italia reagisce senza però riuscire a concretizzare ed è ancora la Georgia a rendersi pericolosa in altre due occasioni, mettendo a tu per tu con Scuffet gli attaccanti Kerdzevadze e Zarandia che sbagliano di poco. Nella ripresa Evani effettua subito tre sostituzioni e la musica cambia: proprio il subentrato Bonazzoli, all’8’, intercetta un pallone a centrocampo e serve Cerri, un bellissimo taglio al centro dell’area georgiana, raccolto da Parigini che deposita la palla in rete. A questo punto gli azzurrini acquistano fiducia e poco dopo, di testa, sempre Cerri, al 13’, indirizza all’incrocio dei pali una palla che il bravo Kurdadze riesce a parare. Al 40’ fuga sulla sinistra di Palombi che mette rasoterra al centro per Di Molfetta che da distanza ravvicinatissima si fa parare dall’estremo difensore georgiano, in questa partita una vera e propria saracinesca. Nove i cambi totali per gli Azzurrini, la ripresa si esaurisce senza particolari emozioni. “Siamo pronti per la Fase Elite degli Europei – ha dichiarato a fine partita il tecnico Alessandro Pane – la squadra ha dimostrato di saper stare in campo e reagire dopo il gol subito. Considerando le condizioni del terreno di gioco, i ragazzi hanno fatto gruppo e fornito una buona prova contro una Georgia che ha risposto con il suo portiere alle numerose occasioni che abbiamo creato”. (Figc)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy