Juventus, Allegri: “Il campionato è ancora lungo”

«Anche vincendo non avremmo chiuso il campionato, visto che mancano undici partite. Continuiamo a lavorare, perché servono ancora molti punti»

di Redazione

Massimiliano Allegri parla della partita con l’Udinese che gli è costata il primo pareggio dopo 38 gare: «Avremmo dovuto essere più veloci nel primo tempo e più pazienti nel secondo, variando maggiormente le giocate». Grazie alla sconfitta della Roma contro il Napoli, molti consideravano la gara al Friuli come l’occasione per chiudere il campionato con un match point, ma «era un set point al massimo – precisa il tecnico – perché anche vincendo non avremmo chiuso il campionato, visto che mancano undici partite. In ogni caso è un buon punto, che ci porta a più otto sulla Roma. Era un anno che non pareggiavamo e venivamo da tante sfide impegnative. Non avremmo voluto pareggiare, ma l’Udinese ha fatto una grande gara. Ora lavoreremo per preparare le sfide contro Milan, Porto e Sampdoria, perché servono ancora molti punti perché il campionato è ancora molto lungo. La sostituzione di Dybala? Volevo mettere un mediano in più per trovare un episodio favorevole e anche perché partite che non si riescono a vincere, non vanno comunque perse».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy