Avv. Di Cintio sui contratti: “La proroga non esclude il pagamento di due mensilità in più”

Avv. Di Cintio sui contratti: “La proroga non esclude il pagamento di due mensilità in più”

L’avvocato Cesare Di Cintio fa il punto della situazione relativa ai contratti dei calciatori in scadenza il 30 giugno

di Redazione

L’avvocato, Cesare Di Cintio ex arbitro di calcio e specializzato nel diritto sportivo ha parlato facendo il punto della situazione relativamente ai contratti dei calciatori, in scadenza il 30 giugno. Queste le sue parole al Corriere Adriatico: “Ci sono state raccomandazioni dall’Uefa, ma non ci sono norme cogenti che possono portare a una proroga. C’è il rischio che i giocatori a scadenza non possano essere schierati o andare a rinforzare altre squadre, oggi il rischio maggiore è questo e deve essere trovata una soluzione a livello normativo se si vuole giocare oltre il 30 giugno garantendo l’equilibrio della competizione. Credo che la FIGC debba dare suggerimenti alla politica per superare questi problemi e credo che solo dopo il 28 maggio, quando si conosceranno le decisioni della politica sulla sorte dei campionati, verranno emanate disposizioni sui contratti e gli stipendi. È chiaro che la proroga degli accordi non esclude il pagamento di due mesi ulteriori degli stipendi. Stipendi? Alcuni club si sono accordati coi calciatori per i mesi di marzo e aprile, cosa che ora dovrà essere dimostrata a fine maggio, ma se saranno oggetto di contenzioso se ne riparlerà ad agosto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy