Barak: “Tra me e l’Udinese si era rotto qualcosa”

L’ex Udinese commenta il suo recente trasferimento al Verona, avversaria dell’Udinese nella prossima sfida di campionato

di Redazione

L’ex Udinese commenta il suo recente trasferimento al Verona, avversaria dell’Udinese nella prossima sfida di campionato:

A 25 anni è giusto che io pensi di voler dimostrare la mia crescita professionale. Voglio mostrare che sono un vero professionista e che voglio aiutare anche attraverso l’esperienza e la personalità.

Ho sempre creduto nelle mie qualità e di essere il giocatore giusto per la squadra in cui sono. A Lecce volevo fare bene subito, Liverani mi ha insegnato tanto, non lo potrò dimenticare. Non meritavamo di retrocedere. A Udine la prima parte invece è stata complicata dopo aver recuperato dall’infortunio alla schiena. Avevo perso una stagione e quando sono rientrato si era rotto qualcosa tra me e la società, il percorso era finito. Comunque ringrazio l’Udinese perché mi ha portato in Italia”.

Se domani segna, esulta?

“Sì, non è mancanza di rispetto, non ci vedo niente di male”.

 

FONTE Gazzetta dello Sport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy