Benitez polemico,6 arbitri non bastano ne servono 8

di Monica Valendino, @Moval1973

“Evidentemente ci vogliono otto arbitri, uno per ogni angolo. Non ho mai visto cose così in seicento partite da professionista. Vuol dire che devo dire alla squadra di dare di più per non dipendere da uno o due episodi”. Rafa Benitez è livido in volto e attacca il direttore di gara nel dopo partita di Napoli-Atalanta. “Dopo l’espulsione avevamo la partita in pieno controllo e cercavamo il gol – spiega – ma poi è arrivato questo episodio dopo 12′ di superiorità numerica e ha permesso all’Atalanta di chiudersi in difesa ancora meglio e per noi è stata durissima”. Benitez ha ricordato che “prima dell’espulsione avevamo avuto otto occasioni da rete e anche dopo il loro gol abbiamo avuto quattro occasioni nette per fare gol. Certo questo significa anche che dobbiamo migliorare. Stanchezza? Non credo, gli errori sotto porta dipendono più che altro da scarsa precisione e ansia”. Il tecnico spagnolo risponde alle critiche sul gioco del Napoli: “Con l’Inter e nelle due gare contro la Dinamo – spiega – abbiamo fatto bene. Questa partita era sotto controllo, non l’abbiamo giocata in modo spettacolare, è vero, ma potevamo vincere”. Ultimo passaggio sulla fatica di giocare su tre fronti: “Mancano dieci partite di campionato – dice Benitez – e proviamo a fare il meglio continuando su tre fronti. Non è facile sfruttare tutta la rosa, soprattutto che abbiamo qualche infortunio come ora. Per me era fondamentale vincere questa partita e arrivare alla sosta per ricaricare le batterie. Dire ‘questa competizione non mi interessa’ non è una cosa che so fare”. Edy Reja scherza sulle polemiche a fine gara: “Mica credevo di creare sto macello”, dice sorridendo con alcuni giornalisti in sala stampa a microfoni spenti. Poi in conferenza stampa spiega: “Ho sentito parecchie lamentele – dice – forse anche a ragione ma io non ci posso fare niente se l’arbitro non ha visto. Meno male che Pinilla l’ha messa dentro. Non pensavo di creare un tumulto”. Al di là delle polemiche arbitrali, Reja ricorda che “il Napoli ha avuto oltre mezz’ora in superiorità numerica per concretizzare e non è riuscito, evidentemente anche per meriti dell’Atalanta. Abbiamo cercato di attaccare il Napoli, abbiamo creato delle occasioni Non dico che meritavamo di vincere, il pari va bene, anche se con tre punti oggi ci saremmo potuti considerare quasi salvi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy