Brescia, Cellino: “Con due balli in discoteca, i calciatori si sono infettati tutti”

Brescia, Cellino: “Con due balli in discoteca, i calciatori si sono infettati tutti”

Le parole di Massimo Cellino, presidente del Brescia, al Corriere della Sera sul tema Coronavirus che sta tornando a far tremare la Serie A

di Redazione

Le parole di Massimo Cellino, presidente del Brescia, al Corriere della Sera sul tema Coronavirus che sta tornando a far tremare la Serie A.

“Ci sono tanti giocatori che hanno 20 anni e sono al letto con la febbre. Abbiamo constatato nei mesi di poter limitare i danni usando attenzione, senza fare i cretini. Ora con due balli in discoteca, i calciatori si sono infettati tutti.

Abbiamo un giocatore positivo nel Brescia. Lo abbiamo scoperto perché era in vacanza, si era sentito male e lo abbiamo sottoposto a tampone. I giocatori devono presentarsi solo col tampone già fatto, ho paura perché sono responsabile del gruppo. Tonali è il positivo? No, assolutamente. Ma anche Sandro è in isolamento fiduciario perché è stato a contatto con giocatori positivi.

Io dicevo di non riprendere il campionato mica per la retrocessione, ma perché i problemi si rifletteranno sulla prossima stagione. Mancano regole certe, garanzie sugli stadi, la defiscalizzazione degli stipendi. Tante cose in bilico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy