Coronavirus – Lukaku si scusa, per lui solo un richiamo

Imbarazzo nell’ambiente nerazzurro ma niente provvedimenti per l’attaccante belga

di Redazione

L’eco delle parole rilasciate da Romelu Lukaku nella chiacchierata-intervista social con la moglie di Dries Mertens di martedì ha messo in difficoltà l’Inter stessa, sorpresa e anche irritata dalla leggerezza con cui l’attaccante belga ha analizzato un periodo della stagione in cui qualche compagno di squadra era influenzato, parlando invece di intero spogliatoio ammalato “23 giocatori malati su 25”.

È stata una leggerezza, Romelu lo ha capito non appena ha ricevuto la chiamata dalla società, dove tutti sono rimasti spiazzati dalla sua ricostruzione “fantasiosa”. Smentita dai report medici e anche dai ricordi degli altri nerazzurri. Lukaku si è scusato e ha provato a spiegare le sue ragioni, mostrandosi evidentemente dispiaciuto. E forse anche per questo la società non sembra orientata a intervenire con un provvedimento disciplinare. Niente multa, solo un richiamo.

 

Gazzetta.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy