Ex Udinese, Zaccheroni: “I giocatori sono in uno stato anomalo”

L’ex allenatore dell’Udinese, Alberto Zaccheroni ha parlato della ripresa del calcio mondiale

di Redazione

L’ex allenatore dell’Udinese, Alberto Zaccheroni ha parlato della ripresa del calcio mondiale dopo l’emergenza Coronavirus. Queste le sue parole a La Gazzetta dello Sport: “Le squadre devono lavorare sempre in base agli obiettivi. Coppa d’Asia e Mondiale, per esempio, li ho preparati come se fossero una stagione vera e propria, giocando le amichevoli. Adesso i club di Serie A non hanno il tempo di fare le verifiche. L’allenamento va bene, però poi è la partita che ti dà il maggior numero di indicazioni. Secondo me questa ripresa è una grande forzatura, i giocatori sono in uno stato anomalo come tutti. Il virus ha cambiato le nostre abitudini. In questi mesi di ripresa non si potrà caricare troppo, i rischi di infortunio con questa tensione emotiva sono alti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy