FIGC, Gravina contrario alla linea della Lega di bloccare retrocessioni e scudetto

Nella giornata di ieri è emersa la linea della Serie A dopo l’assemblea di Lega. Bloccare scudetto e retrocessioni se non aritmetiche al momento dello stop. Il presidente FIGC Gravina dice no e insiste con l’algoritmo e i PlayOff

di Redazione

Dall’assemblea di Lega Serie A andata in scena ieri pomeriggio sono emerse delle importanti novità in merito alla posizione dei club del massimo campionato italiano. Su 20 squadre, 16 hanno votato contro l’algoritmo e contro i PlayOff. La posizione della Lega sarebbe quella di bloccare retrocessioni e assegnazione dello scudetto se non in caso in cui siano aritmetiche dal momento dell’eventuale stop al campionato. La FIGC e il presidente Gabriele Gravina, secondo quanto riporta Tuttosport sarebbero contrari a questa opzione. Il presidente federale riterrebbe inapplicabile tale soluzione mettendo in evidenza la difficoltà di creare una Serie A a più di 20 squadre, considerando anche che dalla Serie B arriveranno almeno altre due squadre. Il consiglio federale di lunedì 5 giugno si preannuncia incandescente, è scontro tra Lega e FIGC.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy