FIGC, Gravina: “Si riparte in sicurezza, ma il rischio è dietro l’angolo”

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina ha parlato della ripresa del campionato di Serie A e del calcio italiano in generale

di Redazione

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina ha parlato della ripresa del calcio italiano e del campionato di Serie A. Queste le sue parole ai microfoni Rai Uno nella rubrica “Tv7“: “Parliamo di oltre 5 miliardi di impatto, che diventano oltre 18 se consideriamo tutti i settori che sono direttamente o indirettamente coinvolti. Si tratta di un ritorno di 3 miliardi, che riguarda la salute, la cultura, l’istruzione“.

Ripartenza in sicurezza
Si riparte in sicurezza, ma sappiamo che dietro l’angolo c’è sempre un rischio. Sicurezza significa applicare correttamente il protocollo, monitorare gli staff e gli atleti, evitare di incorrere in qualche violazione che potrebbe comunque inficiare tutto il percorso“.

In caso di nuovo contagio?
È previsto l’isolamento del positivo o dei positivi. Tutti coloro che avranno avuto contatti con questi soggetti andranno in quarantena. Continuano ad allenarsi, ma devono evitare il contatto e altre partite non possono giocarle“.

Calcio femminile
Ci piacerebbe molto concludere almeno il campionato di Serie A. Siamo coscienti delle responsabilità e delle difficoltà, ma le possiamo superare andando incontro economicamente incontro a questo movimento, senza disperdere l’entusiasmo conquistato da queste ragazze, durante i Mondiali in Francia“.

Il calcio è lo sport più popolare
Basti pensare che ogni settimana in Italia ci sono tra i 10 e i 14 milioni di cittadini che si muovono per disputare una partita di calcio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy