FIGC, il Cts dice sì alla quarantena di gruppo “leggera”. 4 giorni invece di 14

Potrebbe arrivare a breve la svolta sull’ammorbidimento della quarantena in caso di positivo richiesta dalla FIGC. Il Cts versò il sì

di Redazione

La richiesta della FIGC al Cts è stata quella di alleggerire la quarantena in caso di positivo all’interno del gruppo squadra. La conferma della richiesta è arrivata direttamente da Gravina che ha confermato il tutto in recenti dichiarazioni. Secondo quanto riporta Repubblica.it, il Comitato Tecnico Scientifico avrebbe dato parare positivo e accolto la richiesta della federazione. In caso di nuovo positivo all’interno di una squadre dunque non sarà necessaria la quarantena di 14 giorni per tutto il gruppo, ma oltre all’isolamento solo del soggetto positivo al COVID-19, saranno solo 4 i giorni di quarantena per la squadra. L’Italia quindi si avvicina in maniera netta al modello Bundensliga, che prevede solo lo stop per il positivo. Il nuovo protocollo del Cts prevede che in caso di nuovo positivo oltre all’isolamento del soggetto, venga sottoposta tutta la squadra a tampone rapido la mattina della partita successiva al rilevamento della positività di un componente del gruppo. La decisione di adottare la quarantena “leggera” potrebbe salvare la stagione e dare la possibilità di portarla a termine in maniera regolare, senza dover ricorre a Playoff e algoritmo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy