Fiorentina, Caceres: “Ho avuto il virus per 60 giorni senza saperlo”

L’8 marzo la Fiorentina giocò con l’Udinese al Friuli e i bianconeri furono perciò costretti anch’essi ad osservare la quarantena

di Redazione

“Senza saperlo ho avuto il virus in corpo per 60 giorni”. E’ quanto ammesso da Martin Caceres, nel corso di una diretta Instagram con la comica uruguagia Yisela Paola. “Ieri mi hanno fatto il tampone e sono negativo, sto bene e mi sento come nuovo. Ho avuto qualche sintomo fra l’8 e il 15 marzo, mi stavo allenando a casa e sentivo di avere il fiato corto. Mi hanno detto di mettermi in quarantena e in 20 giorni sarebbe passata”. “Ma non è stato così, evidentemente il virus – ha ironizzato Caceres – si era innamorato di me…”

L’8 marzo la Fiorentina giocò con l’Udinese al Friuli e dopo l’emergere di alcune positività tra le fila viola i bianconeri furono costretti anch’essi ad osservare la quarantena. Come ha ammesso lo stesso Pozzo l’incontro mise in allarme tutto l’ambiente: “Il problema è nato ai tempi di Udinese-Fiorentina a porte chiuse. I viola sono arrivati qui contagiati, con i problemi relativi al Covid-19. Noi veniamo coinvolti e andiamo in quarantena, i dirigenti della Fiorentina sono stati a casa per tanto tempo, per due mesi a letto, comprese le famiglie. I nostri medici si sono preoccupati, visto che non c’era legislazione che chiarisse la loro responsabilità, anzi, la loro responsabilità è ancora oggi penale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy