Genoa, accordo su taglio stipendi e prestito garantito Sace

Le novità in casa Genoa per fronteggiar la crisi post Covid

di Redazione

Accordo sul taglio degli stipendi e un prestito garantito dallo Stato. Sono queste – scrive il Secolo XIX – le due novità in casa Genoa che fanno seguito al pareggio maturato sul campo dell’Udinese nella giornata di ieri.

I giocatori rossoblù hanno deciso di rinunciare alla mensilità di marzo per venire incontro alle esigenze del club. Tra coloro che hanno guidato l’accordo anche Criscito, Perin, Biraschi, Sturaro, Pandev e Behrami.

Sempre per fronteggiare la crisi post Covid inoltre, il club ha richiesto e ottenuto da due banche un finanziamento complessivo da 7 milioni, con rilascio da parte di Sace, la società per azioni di Cassa Depositi e Prestiti, delle garanzie previste dal Decreto Liquidità (strumento di cui ha fatto richiesta anche l’Udinese)  dopo che lo Stato ha verificato la solidità del club, la sostenibilità dell’operazione e il business plan presentato.

FONTE Calcioefinanza.it
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy