IFAB: “I tornei che si avvalgono del Var potranno decidere alla ripresa di sospenderne l’utilizzo”

Assieme al via libera alle 5 sostituzioni, l’IFAB ha deciso di aprire alla possibilità che il VAR non venga utilizzato alla ripresa delle competizioni dopo l’emergenza coronavirus

di Redazione

Assieme al via libera alle 5 sostituzioni, l’IFAB ha deciso di aprire alla possibilità che il VAR non venga utilizzato alla ripresa delle competizioni dopo l’emergenza coronavirus.

“In relazione alle competizioni in cui è implementato il sistema di video assistant referee (VAR), – spiega l’IFAB nel comunicato – queste competizioni possono cessare il suo utilizzo al riavvio a discrezione di ogni singolo organizzatore della competizione. Tuttavia, laddove viene utilizzato il VAR, tutti gli aspetti delle leggi del gioco e, per estensione, il protocollo VAR rimarranno in vigore”.

Nei giorni scorsi però, il designatore arbitrale Nicola Rizzoli, ha confermato a Sky Sport che la Serie A si avvarrà della tecnologia in campo: “Abbiamo chiesto e stiamo lavorando con Lega e Federazione per cercare di ridurre i rischi al minimo. Ora ci sono 4 persone, ma se riprenderemo ve ne saranno solo 3 di persone con tutte le distanze necessarie, mascherine, guanti, plexiglass. Si riprenderà col Var nel rispetto della normativa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy