Is Arenas: Cellino condannato a due anni per delitto ambientale, ma cade l’accusa di peculato

L’avvocato Giovanni Cocco si è detto fiducioso di riuscire a dimostrare la totale innocenza del suo assistito in appello

di Redazione

L’ex presidente del Cagliari Calcio e attuale patron del Brescia, Massimo Cellino, è stato condannato a due anni per violazioni paesaggistiche nell’ambito dell’inchiesta sulla realizzazione dello stadio Is Arenas a Quartu Sant’Elena (Cagliari). Assolto per non aver commesso il fatto dalla più grave accusa di peculato, l’ex patron rossoblu, è stato ritenuto responsabile solo di un delitto ambientale, una contestazione già sulla strada della prescrizione. Mentre sono stati assolti da tutti i capi di imputazione l’ex sindaco di Quartu, Mauro Contini e l’ex assessore ai Lavori Pubblici Stefano Lillu.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy