La Russa: “Spadafora? Da solo non decide nulla. Decide più Lotito di lui”

Il vicepresidente del Senato, Ignazio La Russa ha commentato le parole del Ministro dello Sport Spadafora sulla ripresa del campionato

di Redazione

Il vicepresidente del Senato, Ignazio La Russa ha commentato le parole dure sulla ripresa della Serie A, del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. La Russa ha parlato anche dell’assegnazione dello scudetto in caso di stop definitivo. Questo il suo pensiero ai microfoni di Sportitalia nella trasmissione “Calcio Weekend Live: “Per finire il campionato e assegnarlo in maniera confusa ho dei dubbi. Se si riprende a giocare può starci, se non si riprende a giocare bisogna individuare le squadre per le coppe, ma non credo che la Juventus dopo aver tuonato per tanti anni voglia lo scudetto di cartone. Anche per la Lazio non sarebbe giusto. Ho una proposta da fare: se riescono ad andare avanti, quando sarà passato, meglio di nulla. Se non si riesce a riprendere il campionato, dopo tutto questo tempo che i giocatori sono stati fermi, un torneo che assegni lo scudetto fra le prime quattro sarebbe bello. Una specie di scudetto simbolico, ma che valga per gli annuari”. 

Soadafora: “Non decide nulla. Spadafora è un bravo ragazzo, ma ha queste manie di grandezza di decidere lui quello che succede. Ha altro da fare? È come se il calcio non fosse la terza azienda del paese, dimostra pressapochismo. Voglio parlare di calcio, ma non è possibile che giuridicamente possa essere Spadafora a decidere alcunché. Poi, se la sua maggioranza ascolta i consigli, viene in aula e mette d’accordo tutti, allora se ne parla. Ma Spadafora se ne faccia una ragione: non decide nulla da solo. Decide più Claudio Lotito di lui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy