Lecce, Sticchi Damiani: “L’algoritmo è da codice penale”

Il presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani ha parlato dell’ipotesi algoritmo relativa all’eventuale assegnazione delle posizioni in classifica in caso di nuovo stop

di Redazione

Il presidente del Lecce, Valerio Sticchi Damiani ha parlato dell’ipotesi algoritmo per l’assgnazione delle posizioni in classifica in caso di impossibilità di terminare la stagione in maniera regolare. Queste le sue parole a Il Corriere del Mezzoggiorno: “Non esiste ancora alcun algoritmo perché la questione verrà affrontata la prossima settimana: deciderà il Consiglio Federale, dopo aver valutato la proposta che avanzerà l’Assemblea della Lega di A. Gli algoritmi che ho letto sono da codice penale, non hanno senso, forse fatti circolare ad arte. In caso di stop, poi, com’è possibile ipotizzare tre retrocessioni? Il numero delle squadre non è stato deliberato da nessuno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy