news calcio

Serie A – Non ce l’ha fatta / Muore il procuratore Mino Raiola

Ci lascia il re del calciomercato. I suoi famigliari annunciano direttamente l'ufficialità della sua scomparsa

Redazione

Il re del mercato Mino Raiola non ce l'ha fatta ed abbandona tutti dopo aver lottato, ma all'età di 54 anni. I suoi problemi al cuore hanno preso il sopravvento e di conseguenza non si è potuto evitare il peggio. Sicuramente stiamo parlando di una situazione che lascia un grandissimo vuoto all'interno del mondo del calcio. Stiamo parlando di uno degli uomini più rappresentativi all'interno della società calcistica odierna. Quella del procuratore italiano è stata una carriera incredibile che ha permesso ai suoi addetti di girare nei migliori club del mondo. Ecco soltanto alcuni dei giocatori che sono stati messi sotto contratto dal procuratore più influente di tutti.

La sua scuderia

L'agente gestiva l'interesse di alcuni dei talenti più interessanti ed importanti del panorama calcistico mondiale. Il più influente è stato sicuramente Zlatan Ibrahimovic, che con Mino Raiola è riuscito a girare nei migliori team del mondo dal Barcellona al Manchester United passando per le diverse parentesi all'interno del nostro paese. Non solo lo svedese, però, all'interno del suo team. Tra i tantissimi ricordiamo Marco Verratti, Gianluigi Donnarumma e Paul Pogba, ma anche un astro nascente del calcio come Erling Haaland che sicuramente avrebbe fatto impazzire i migliori team al mondo quest'estate. Le scelte future che potranno fare questi giocatori, ora come ora, passano in secondo piano. Intanto ripercorriamo la carriera.

La carriera

Mino Raiola cresce in Olanda e si fa notare subito al mondo del calcio grazie al trasferimento di un talento come Bryan Roy in quel del Foggia di Zdenek Zeman. Questa trattativa permette al nativo di Nocera Inferiore di poter gestire e fare da intermediario in tutti i trasferimenti dei giocatori olandesi dal paese d'origine fino all'Italia. Infatti c'è il suo zampino nel trasferimento di un talento puro come quello di Dennis Bergkamp. Se ne va uno degli agenti più importanti di sempre ed ora il calcio dovrà ripartire con un vuoto gigantesco.