Nanni, resp. medici Serie A: “Abbiamo chiesto al Cts un alleggerimento del protocollo”

Il responsabile dei medici della Serie A, Gianni Nanni ha parlato della richiesta avanzata al Cts per alleggerire il protocollo anti Covid

di Redazione

Il membro della commissione medica della FIGC e responsabile dei medici di Serie A, Gianni Nanni ha parlato della richiesta avanzata al Cts di alleggerire il protocollo anti Covid. Queste le sue parole ai microfoni di Radio Marte: “Noi abbiamo chiesto un protocollo più leggero al CTS, siamo favorevoli a un ritorno dei tifosi a capienza limitata negli stadi. Il CTS prende in considerazione le nostre istanze ma credo che abbia come primo obiettivo il discorso della scuola. Ovvio che la problematica dello sport è importante, aspettiamo risposte a breve. Per ora non abbiamo ancora avuto risposte, siamo in attesa. Credo che il CTS abbia interpretato in maniera preoccupante i contagi che ci sono stati dopo le vacanze, sicuramente sono allarmati un po’ ma credo che si risolverà poi il problema. Attualmente i casi stanno diminuendo, specie nelle squadre professionistiche del calcio. Ci sono misure che potrebbero essere meno restrittive. Il protocollo precedente è stato redatto quando c’erano ancora dati non tranquillizzanti. Peraltro dovevamo arrivare a portare a termine un campionato in sicurezza ma nel quale avere un positivo voleva dire interrompere tutto, perché potevano saltare dalle 4 alle 5 partite, non potevi recuperarle. Avevamo proposto un protocollo dalle maglie strette proprio per evitare questo e ci siamo riusciti. Allora però le curve epidemiologiche erano diverse. Mihajlovic ha superato l’esame COVID-19 brillantemente. Non ha mai avuto sintomi d’altra parte, però la positività l’ha costretto a una quarantena, poi ha fatto due tamponi negativi di fila ed è rientrato a pieno regime all’interno del gruppo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy