Palermo, Pescara e Crotone “tiferanno” Udinese

Palermo, Pescara e Crotone “tiferanno” Udinese

Un eventuale risultato positivo per la squadra di Delneri manterrebbe aperte le residue speranze salvezza delle tre Cenerentole del campionato

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Non solo l’ambiente bianconero è in fermento per la partita di domani pomeriggio al Carlo Castellani. Il match tra Empoli e Udinese rappresenta una sfida-chiave anche per le squadre impegnate nella corsa salvezza, attualmente in grave (e difficilmente recuperabile) ritardo rispetto i toscani. Solo dieci, infatti, sono i punti raccolti in un girone “abbondante” dal Palermo (impegnato domani pomeriggio in casa con l’Inter), uno in più di Pescara (atteso dal confronto interno con il Sassuolo) e Crotone (che andrà a Genova per affrontare il Grifone). Le tre Cenerentole della serie A, dunque, sono facilmente individuabili. Ma il torneo è ancora lungo e, dunque, le speranze di potersi riconfermare nella categoria non sono state ancora del tutto abbandonate.

Di certo quelle stesse speranze potrebbero leggermente crescere, nel caso in cui l’Udinese riuscisse nell’impresa di fermare gli azzurri, attualmente quartultimi a quota 18. Sull’argomento è intervenuto anche Gigi Delneri, contattato da Radio Deejay al termine della conferenza stampa. Incalzato proprio su questo tema da Ivan Zazzaroni, il tecnico bianconero ha risposto così: “Noi sappiamo che dobbiamo andare a Empoli coscienti di poter fare la nostra partita, troveremo una squadra in salute. Comunque possiamo giocarcela. Andremo là per fare risultato”. Sulla stagione dei bianconeri, già ormai fuori dai “pericoli”, Delneri sottolinea: “Tutti vogliamo raggiungere obiettivi importanti. Siamo tante squadre racchiuse in cinque, sei punti. L’Europa come prospettiva? Certo, perchè vogliamo raggiungere il massimo. Non credo che ci saranno degli abbassamenti di tensione, anche perchè il campionato a dirla tutta non è ancora finito. Avere obiettivi significa far crescere il gruppo, i giovani,.. aspetti fondamentali per noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy