Sacchi: “Partite con il caldo? A USA 94′ era infernale, basta essere allenati”

L’ex allenatore del Milan e della nazionale italiana, Arrigo Sacchi ha parlato della ripresa del campionato di Serie A

di Redazione

L’ex allenatore della nazionale italiana e del Milan tra le altre, Arrigo Sacchi ha parlato della ripresa del campionato di Serie A. Queste le sue parole a La Gazzetta dello Sport: “Io ero il c.t. dell’Italia che al Mondiale del 1994 giocò a mezzogiorno e mezzo, sotto un sole infernale e con un tasso d’umidità del 90 per cento. Non è semplice, è vero, ma se ti alleni bene e se programmi i tempi di recupero, si può fare: l’uomo, alla lunga, vince sulla natura“.

Sulle 5 sostituzioni
Questa poi è bella. Se volevano partite più equilibrate hanno sbagliato strada. Così si favoriscono le più forti, è ovvio. Ma vi rendete conto di che cosa significa cambiare cinque giocatori su undici: è metà squadra. Chi può inserire dei campioni, che magari tiene freschi in panchina, bene; e gli altri che si arrangino. Non mi sembra una grande idea. In questo modo si evidenzia ancora di più il gap tra grandi e piccoli, tra ricchi e poveri“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy