Samp, frenata su Muriel

di Monica Valendino, @Moval1973

Chi, ieri, era salito a Bogliasco per assistere al primo allenamento di Luis Muriel con la maglia blucerchiata è rimasto deluso: al Mugnaini, infatti, non si sono presentati né l’attaccante colombiano né il difensore Andrea Coda, inserito nell’operazione che è costata al club di Corte Lambruschini 12 milioni di euro. Si sono presentati, invece, il direttore sportivo Carlo Osti e il braccio destro del presidente Ferrero, Antonio Romei, che hanno parcheggiato, cosa inusuale, direttamente all’interno dell’impianto sportivo. Prima una lunga chiacchierata con il medico Amedeo Baldari poi con il tecnico Sinisa Mihajlovic. L’oggetto della conversazione è stato proprio Muriel, arrivato infortunato e con tempi di recupero più lunghi di quelli che la stessa Sampdoria credeva. L’intoppo, nemmeno troppo lieve, ha fatto saltare, almeno momentaneamente ma forse definitivamente, la firma sul contratto anche perché, secondo il club ligure, l’Udinese aveva garantito l’ormai pieno recupero del giocatore, nonostante i quasi due mesi di stop. Per questo i dirigenti blucerchiati hanno chiesto all’Udinese di rinegoziare il contratto, proponendo uno sconto sulla cifra precedentemente pattuita. Così, ieri pomeriggio, dalla sede di Corte Lambruschini, dopo ore di vertici e confronti, è partita una serie di telefonate ai patron Pozzo, impegnato all’estero. Oltre a questo sono spuntati anche alcuni problemi burocratici che a sorpresa hanno bloccato l’operazione. 

Trattativa a rischio

Del resto che il giocatore fosse infortunato non rappresenta certo una novità: Muriel si è infatti fermato il 18 novembre dello scorso anno rimediando in amichevole con la Stella Rossa una lesione di primo-secondo grado alla coscia destra. Lo stesso attaccante, poi, ieri aveva anche ammesso di non essere ancora pronto per scendere in campo. Ma il quesito, piuttosto, ora è un altro: come reagirà l’Udinese, già restia a vendere il talentuoso giocatore, alle rimostranze della Sampdoria? Certo è che l’intoppo potrebbe raffreddare definitivamente i rapporti tra le due società, visto che al club ligure non è nemmeno arrivato il nullaosta per permettere al bomber colombiano di iniziare insieme ai nuovi compagni il programma di recupero a Bogliasco. La Sampdoria comunque spera di metterci una pezza trovando una nuova intesa con l’Udinese e risolvendo la questione entro 24 ore, anche perché Muriel è l’unico giocatore voluto da Mihajlovic per sostituire Gabbiadini. Oltre a questo appena due giorni fa l’ex friulano aveva già avuto parole d’amore per la sua nuova maglia. Difficile, ora, tornare tutti indietro anche se il rischio di veder sfumare l’arrivo di un giocatore praticamente già acquistato oggi è concreto.

Tuttosport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy