Serie A, ecco la quarantena “soft” che salverà il calcio italiano

Il governo nella serata di ieri ha approvato la quarantena “soft” in caso di positività all’interno di una squadra di Serie A

di Redazione

Palyoff, playout, algoritmo sono parole che non sentiremo più nominare, almeno per questo finale di stagione, che dal dopo guerra risulta essere sicuramente la più travagliata a causa della pandemia Covid-19. Il campionato di Serie A ripartirà e si concluderà in maniera regolare, infatti nella serata di ieri il governo italiano con l’apporto del Ministro della Salute Speranza e quello dello Sport Spadafora, ha firmato l’atto amministrativo per approvare la quarantena “soft”. E’ la soluzione che il mondo del calcio italiano aspettava, secondo la quale, in caso di positività al Coronavirus da parte di un componente della squadra, scatterà l’isolamento per il soggetto contagiato. Mentre per il resto del gruppo ci sarà un ritiro di 14 giorni all’interno del centro sportivo di appartenenza, con uscite dei componenti solo per disputare le gare. La mattina della partita verranno effettuati test rapidi con risposte in 4 ore, così da dare il via libera per giocare a tutti i componenti risultati negativi all’interno del gruppo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy