Serie A, il Brescia furioso: Balotelli diserta l’allenamento

“Stavo male” si è giustificato il giocatore e ora la società vuole rescindere

di Redazione

Mario Balotelli ieri mattina non si è presentato all’allenamento nel centro sportivo di Torbole Casaglia e – secondo la società – non avrebbe comunicato la sua assenza. In programma, oltre al lavoro sul campo, ci sarebbero stati anche il secondo giro di test sierologici e i tamponi.

Sempre secondo il club, Mario avrebbe partecipato poco alle sedute online degli allenamenti al punto che il Brescia aveva anche ipotizzato di proporre la risoluzione consensuale del contratto in essere (scadenza 30 giugno 2020 a meno di salvezza, in tal caso altri due anni). Alla ripresa degli allenamenti (facoltativi) sul campo, a cui lui ha iniziato a partecipare diversi giorni dopo i compagni, si sarebbe poi registrata una condizione fisica di Balotelli non idonea e fuori dai limiti. L’assenza di ieri potrebbe portare la società anche ad adire le vie legali per risolvere l’accordo.

La ricostruzione della giornata da parte di Balotelli è completamente differente. Mario avrebbe avvisato la società tra le 8.15 e le 8.20 della sua indisposizione intestinale. Avrebbe anche ricevuto la visita di uno dei medici della società per verificare l’effettiva indisposizione che sarebbe stata così registrata e, si pensa, comunicata a chi di dovere. Mario, a chi gli sta vicino, ha ribadito di aver voglia di tornare in campo e di mettersi a disposizione del Brescia per tentare il miracolo-salvezza. E ha anche respinto l’accusa velata di essere sovrappeso. Sul fronte del giocatore non trova poi riscontro l’idea della risoluzione del contratto a cui la società avrebbe pensato durante il periodo pandemico.

Le versioni divergono, ma al di là della verità c’è ora da capire quale sarà il futuro di Mario nelle Rondinelle.

 

FONTE Gazzetta.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy