Serie A, il calcio italiano è salvo. Ecco i dettagli della “quarantena light”

Il Cts ha accolto la richiesta della FIGC di ridurre la quarantena in caso di positività. Isolamento per il positivo e test rapidi per il resto del gruppo

di Redazione

Finalmente si può dire: “La Serie A è salva”, infatti salvo clamorose nuove impennate della curva epidemiologica relativa al COVID-19, il campionato italiano arriverà al termine senza dover ricorrere a Playoff e algoritmo. La svolta è arrivata dal Cts, che ha accolto la richiesta della FIGC che chiedeva un alleggerimento delle misure di quarantena in caso di positività, con l’idea di imitare il modello Bundesliga, che prevede il solo l’isolamento del soggetto positivo. Manca solo l’ufficialità che arriverà nelle prossime ore dal Comitato Tecnico Scientifico, ma intanto si può immaginare lo scenario in caso di positività. I dettagli della “Quarantena light” sono relativi ad un eventuale caso positivo, ovvero: l’eventuale giocatore positivo verrà posto in isolamento per almeno 14 giorni. Secondo quanto riporta Il Corriere dello Sport, il resto del gruppo verrà messo in ritiro all’interno del centro sportivo, ma con la possibilità di portare avanti gli allenamenti e di giocare le partite. La squadra con uno o più soggetti positivi verrà sottoposta la mattina delle gare a tamponi rapidi, con risposte in 3-4 ore. Resta ancora da individuare un ente terzo per l’esecuzione dei tamponi, la FIGC starebbe pensando secondo Sky Sport a Synlab o Lifebrain.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy