Serie A, il protocollo con le linee guida della Figc

La Figc ha redatto il documento “Indicazioni generali per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare di calcio professionistico in modalità ‘a porte chiuse'”, finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologia da COVID-19’

di Redazione

La Figc ha redatto il documento “Indicazioni generali per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare di calcio professionistico in modalità ‘a porte chiuse'”, finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologia da COVID-19’. Il presente documento – spiega la Figc – ha principalmente l’obiettivo di:

– Definire Linee Guida organiche ed omogenee che consentano la pianificazione, organizzazione e gestione della disputa di gare dei campionati professionistici in modalità a porte chiuse per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
– Individuare azioni di mitigazione dei rischi per la sicurezza dei calciatori, degli staff, degli arbitri e degli addetti ai lavori.
– Indicare le categorie dei soggetti ammessi all’organizzazione di gare in modalità a porte chiuse.
– Strutturare una configurazione omogenea degli Stadi e dei percorsi di accesso alle zone di attività.
– Organizzare ed ottimizzare le procedure di allestimento e gestione della produzione televisiva delle gare.
– Favorire il coordinamento delle attività per le strutture incaricate dell’organizzazione e gestione della sicurezza.

Di seguito alcune delle indicazioni presenti nel documento da osservare durante il periodo di gara:

Il numero massimo di persone ammesse allo Stadio è stabilito in 300 unità. Il Gruppo Squadra della società ospite non deve in ogni caso superare le 60 unità.

Tutti coloro che si troveranno inoltre lungo il percorso dal pullman agli spogliatoi dovranno essere dotati di DPI.

All’interno di ciascuna delle 3 zone in cui è stato suddiviso lo Stadio (Interno, Tribune, Esterno) non è consentita la presenza in contemporanea di un numero di persone superiore a 130 unità.

Le trasferte. In caso di trasferte in pullman andranno evitate soste; è preferibile inoltre distribuire i calciatori e lo staff su due pullman; testare il personale conducente; approvvigionare il pullman per entrambi i viaggi alla sede di partenza.
In caso di trasferta in treno sarà opportuno optare per soluzioni di occupazione di una intera carrozza ad uso esclusivo, igienizzata prima dell’arrivo del gruppo squadra.
In caso di trasferta in aereo è opportuno richiedere alle Autorità Aeroportuali le procedure per l’imbarco sottobordo direttamente dal pullman, onde evitare l’attraversamento dell’aeroporto, privilegiando soluzioni charter a quelle dei voli di linea.

Arrivo delle Squadre e degli Arbitri. Utilizzo di mezzi di trasporto differenti da parte dei vari target (es. uno o più autobus per ciascuna squadra; macchine singole per gli arbitri; ecc).
Arrivo allo Stadio in momenti differenti ed in aree separate (laddove possibile). Implementazione di percorsi differenziati e distinti per l’accesso negli spogliatoi e per garantire ampia separazione tra le persone autorizzate all’accesso.

L’ingresso in campo dovrà essere previsto in momenti separati per evitare contemporanea
occupazione del tunnel o dei corridoi.

Nessun accompagnamento da parte di bambini
Nessuna mascotte
Nessuna foto di squadra
Nessuna cerimonia pre-gara con altre persone
Nessuna stretta di mano
Apposita modalità di schieramento congiunto delle Squadre che consenta il distanziamento

Sulle panchine i giocatori devono mantenere un posto vuoto tra un sedile occupato e l’altro o disporsi su due file, mantenendo le distanze di sicurezza.

Per dialogare con gli ufficiali di gara, i calciatori dovranno rigorosamente rispettare la distanza sociale prevista (1,5 m).

Gli arbitri. Quando non impegnati nelle gare, ogni arbitro e assistente dovrà soggiornare presso la propria dimora (non sono previsti raduni). È raccomandato lo spostamento degli arbitri con mezzi privati o propri; per l’occasione, dovrà essere individuata un’area di parcheggio all’interno dello Stadio con un percorso diretto e indipendente per l’accesso agli spogliatoi.

Leggi il documento completo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy