Serie A, Nanni: “I giocatori non sono preoccupati, la sicurezza totale non ci può essere”

Il coordinatore dei medici sportivi della Serie A, Gianni Nanni ha parlato della ripresa del calcio italiano

di Redazione

Il coordinatore dei medici sportivi della Serie A, Gianni Nanni ha parlato della ripresa del calcio italiano. Queste le sue parole a La Gazzetta dello Sport: “Facendo un tampone ogni quattro giorni e i test sierologici a distanza di due settimane, siamo abbastanza protetti. Sicuramente di più non si poteva fare. Diciamo che le maglie sono molto strette e il virus fa molta fatica a entrarci, se anche lo volesse. Certo, la sicurezza totale non c’è, ma non ci potrebbe essere: il calcio è sport di contatto, è logico che qualche rischio si debba prendere. Tuttavia, mi sembra che i calciatori non abbiano preoccupazioni in questo senso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy