Serie A, vince la linea dei Playoff. Ma quante squadre potranno comprendere? Ecco la nostra ipotesi

La FIGC ha deliberato ieri nel consiglio federale il piano B in caso di nuovo stop alla Serie A. Playoff e Playout se il campionato si ferma entro il 10 luglio, altrimenti si ricorrerà all’algoritmo. La speranza è di non ricorrere a nessuna delle due

di Redazione

Sono emerse ieri dal consiglio federale della FIGC, che ha approvato la formula dei Playoff e Out in caso di nuovo stop al campionato di Serie A, ma se succederà dopo il 10 luglio si ricorrerà all’algoritmo. Queste le decisioni per il futuro della stagione 2019-2020 che in un modo o nell’altro terminerà. La prossima settimana e prima del nuovo inizio del torneo il 20 giugno, verranno stabilite anche le formule per i Playoff e out, per capire quante squadre ne faranno parte per ogni singolo obbiettivo. Quella dei Playoff è una formula che non aveva convinto la Lega Serie A, che infatti aveva espresso parere contrario spingendo per il congelamento della classifica in caso di stop e bloccando le retrocessioni e l’assegnazione dello scudetto. Quest’ultimo non verrà comunque assegnato anche nel caso dell’algoritmo se non aritmetico al momento dello stop. Ma proviamo a ipotizzare eventualmente una formula per ogni obbiettivo rispetto alla classifica attuale. Partendo dal presupposto che i Playoff non comprendano un numero superiore a 4 squadre per ogni obbiettivo e un massimo di 8 per i Playout per la B, assumiamo l’ipotesi di un formato ad hoc per la circostanza.

Playoff scudetto:
Juventus, Lazio e Inter

Juventus-Lazio
Inter-Juventus
Lazio-Inter

Lo scudetto potrebbe essere assegnato a chi conquista più punti in queste tre gare, e le posizioni successive, ovvero 2° e 3° posto (Champions League) sempre in base ai punti conquistati. In caso di parità di punti si potrebbe ricorrere alla differenza reti o agli scontri diretti.

 

Playoff Champions League:
Atalanta, Roma e Napoli

Atalanta-Roma
Roma-Napoli
Napoli-Atalanta

Il 4° posto che garantirebbe l’ingresso in Champions League verrebbe assegnato a chi conquista più punti in queste tre gare, e le posizioni successive, ovvero 5° e 6° posto (Europa League) sempre in base ai punti conquistati. In caso di parità di punti si potrebbe ricorrere alla differenza reti o agli scontri diretti.

 

Playoff Europa League
Milan, Hellas Verona e Parma

Milan-Hellas Verona
Parma-Milan
Hellas Verona-Parma

Il 7° posto che garantirebbe l’ingresso in Europa League (nel caso in cui la Coppa Italia verrebbe conquistata da una squadra che ha già conquistato il posto in Europa League o in Champions League) verrebbe assegnato a chi conquista più punti in queste tre gare. In caso di parità di punti si potrebbe ricorrere alla differenza reti o agli scontri diretti.

 

Playout Serie B
Fiorentina, Udinese, Torino, Sampdoria, Genoa, Lecce, Spal e Brescia

Fiorentina-Udinese
Udinese-Fiorentina

Torino-Sampdoria
Sampdoria-Torino

Genoa-Lecce
Lecce-Genoa

Spal-Brescia
Brescia-Spal

Per quanto riguarda i Playout per la Serie B il format potrebbe essere differente, comprendendo un numero di 8 squadre con gare di andata e ritorno nelle quali le squadre eliminate saranno retrocesse in Serie B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy