Spadafora: “Il Cts ha detto sì alle modifiche del protocollo. Serve però cambiare la norma”

Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha parlato del nodo relativo alla riduzione della quarantena

di Redazione

Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora ha parlato della questione relativa alla “quarantena light”, e della possibile modifica della norma nel prossimo Dpcm. Queste le sue parole ai microfoni di Rai Uno nell’anticipazione della trasmissione “Porta a Porta” che andrà in onda questa sera: ”Il Cts ha detto sì alle modifiche del protocollo a livello scientifico, però bisogna cambiare la norma, quella relativa ai 14 giorni di isolamento. O si fa un emendamento oppure bisogna cambiarla nel prossimo decreto legge. Cercheremo di arrivarci il prima possibile, ma in entrambi i casi non credo possa entrare in vigore dal 20 giugno. Ne discuterò con il presidente del Consiglio e con il ministro Speranza, abbiamo bisogno di un provvedimento che vada a modificare il decreto. Come tempi è più facile agganciarci al nuovo decreto legge”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy