Tardelli: “L’AIC ha commesso parecchi errori in questi anni”

Il candidato per le elezioni alla presidenza dell’AIC ed ex calciatore di Inter e Juventus, Marco Tardelli ha parlato dell’Associazione Italiana Calciatori

di Redazione

Il candidato alla presidenza dell’AIC ed ex calciatore della nazionale italiana, Marco Tardelli ha parlato dell’Associazione Italiana Calciatori e della sua candidatura. Queste le sue parole al Corriere della Sera: “Credo che l’AIC in questi anni abbia commesso parecchi errori. Ha rinunciato a fare sindacato, più impegnato a fare politica che a tutelare gli interessi di chi ha bisogno. Io non voglio governare i calciatori, voglio aiutarli. E’ diventato un centro di potere, pieno di cose che non mi piacciono, clientele e parentopoli, con una gestione opaca e poco trasparente”.

Tommasi?
Prima del Coronavirus ci siamo confrontati sei volte. Lui però voleva un candidato unico. In sostanza ci siamo parlati tanto, ma non ci siamo mai detti niente“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy