UEFA – Potrebbe cadere la dead line del 25 maggio per presentare il piano ripresa. L’Italia preoccupa

La UEFA è preoccupata dalla situazione del calcio italiano. La Serie A infatti ancora non ha una data certa della ripresa a differenza degli altri campionati

di Redazione

Il campionato di Serie A ancora non ha la certezza della ripresa. Tra il Cts e il protocollo FIGC il calcio italiano è in bilico. La UEFA, è molto preoccupata per la situazione italiana, che rallenta la ripresa del campionato con rigide misure restrittive che il Comitato Tecnico Scientifico mette davanti alla ripartenza del calcio. Il contrario di quello che succede negli altri 5 campionati top europei. La UEFA però al contrario di quello che era circolato nei giorni scorsi, non avrebbe nessuna intenzione di mettere a rischio la posizione europea di: Juventus, Napoli, Atalanta, Inter e Roma, che torneranno a disputare le competizioni. Il massimo organo calcistico europeo potrebbe però allentare la dead line del 25 maggio, termine ultimo per presentare il piano di ripresa dei campionati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy