Virologo Pregliasco: “Il calcio può ripartire. Da metà luglio possibile ritorno di spettatori ridotti”

Il virologo e docente di Igiene e medicina preventiva all’Università Statale di Milano, e direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi, Fabrizio Pregliasco ha parlato della ripresa del calcio italiano

di Redazione

Il virologo e docente di Igiene e medicina preventiva all’Università Statale di Milano, e direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi, Fabrizio Pregliasco ha parlato della ripresa del calcio italiano, aprendo addirittura al ritorno del pubblico per il mese di luglio. Queste le sue parole ai microfoni di Radio Punto Nuovo: “Il calcio può ricominciare a porte chiuse, stiamo procedendo gradualmente. Cinema? Abbiamo verificato che non è l’aria condizionata a essere pericolosa, ma il comportamento delle persone. Allo stadio non ci sono persone che ascoltano musica classica in religioso silenzio. Da metà luglio sarà possibile che ci sia una piccola porzione di spettatori negli stadi. Per ridurre il più possibile la circolazione del virus bisogna agire con cautela. Spero che un vaccino arrivi presto, ma ancora non sappiamo se il covid-19 dà un’immunità per lungo o breve periodo. Per ora bisognerà conviverci, il vaccino richiederà almeno un anno e mezzo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy