Zeman: “Il calcio vuole ripartire perché mancano i soldi. La salute è più importante”

L’ex tecnico di Roma e Lazio, Zdenek Zeman ha parlato della ripresa del campionato di Serie A

di Redazione

L’ex allenatore di Roma e Lazio tra le altre, Zdenek Zeman ha parlato della possibile ripresa del campionato di Serie A. Queste le sue parole ai microfoni di Radio Rai nella trasmissione “Un giorno da pecora“: “È un’altra di quelle cose che rende il campionato irregolare. Se si giocano 20 partite con tre cambi, non si possono cambiare le regole. Devono essere uguali per tutta la stagione. Il cambio di regola favorirebbe le rose con più giocatori a disposizione. La Juve? Ci sono tante squadre che hanno una panchina lunghissima e che mandano in tribuna fior di giocatori. La ripartenza la vedo male, trentamila morti non sono pochi. Il calcio vuole ripartire perché mancano i soldi ma io penso che la salute sia più importante. Mentre le scuole sono chiuse e i bambini non sputano, i giocatori sputano tutti ed è una cosa pericolosa. Poi per me il calcio è sempre uno spettacolo per la gente: senza, non ha senso. Il calcio mi manca e se ripartono le partite le guardo, ma mi auguro per loro che non accada“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy