Gravina: “Serie B fondamentale nella rivoluzione culturale del calcio”

Gravina: “Serie B fondamentale nella rivoluzione culturale del calcio”

Parla il Presidente della Figc

di monica.valendino

UDINE – Questa sera è stato sorteggiato, in quel di Ascoli Piceno, il calendario del prossimo campionato di Serie B, che vedrà la prima storica partecipazione del Pordenone. Sul palco dell’evento è salito anche Gabriele Gravina, Presidente della Federcalcio che ha fatto il punto della situazione sul torneo cadetto.

LE SUE PAROLE – “E’ un calcio, quello della provincia e dei territori, che esprime valori e passione. Passione che vuol dire slancio ed euforia che partono da dentro, e sofferenza, quella a cui spesso sono costretti i Presidenti. Si può volare sempre più in alto, la B è per il calcio italiano una cerniera di alto valore e una base di formazione tra la C e la A. Ha la grande missione di individuare attraverso una serie di opportunità, progetti che facciano grande il calcio italiano. La Lega B può dare una grossa mano alla rivoluzione culturale che stiamo attuando nel calcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy