Cile, Sanchez: “Non c’è cosa più bella del rappresentare il proprio Paese”

Cile, Sanchez: “Non c’è cosa più bella del rappresentare il proprio Paese”

El Nino Nazionale ritorna Maravilla e spiega il flop con i Red Devils

di Redazione

Alexis Sanchez, che con Di Natale in bianconero ha formato una delle più belle coppie d’attacco, ritorna Maravilla  e porta il Cile  ai quarti di finale di Copa America riscattando la sua Nazionale dopo la clamorosa mancata qualificazione di Russia 2018. Non si può dire lo stesso della stagione deludente disputata dal giocatore in Inghilterra con il Manchester United: due reti in 27 presenze e l’appellativo di peggior acquisto nella storia del club inglese.

Un rendimento che il giocatore ha così motivato, come riportano Manchester Evening News e il Mirror: Mi hanno dato poche opportunità in Inghilterra, ma sono decisioni dell’allenatore, sono calmo e fiducioso nelle mie capacità. Giocare in Nazionale è la cosa più bella che mi sia mai capitata. In realtà, ovunque sono felice giocando a calcio, quello era il mio sogno da quando ero un bambino. In Inghilterra non ho avuto le stesse occasioni, poi ho avuto un problema alla caviglia e altri problemi personali, e ora qui in Nazionale mi sono riunito con il calcio e sono rilassato. Non c’è cosa più bella del rappresentare il proprio Paese”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy