IFAB, la nuova regola sulla rimessa dal fondo

IFAB, la nuova regola sulla rimessa dal fondo

Partiranno da giugno le importanti novità introdotte dall’organo deputato alle modifiche delle regole di gioco

di Redazione

La IFAB (l’International Football Association Board) ha introdotto una novità riguardante la rimessa dal fondo.

Al momento la regola prevede che il pallone non possa essere toccato da nessun giocatore sino a quando non è uscito dall’area di rigore. Nel caso in cui l’attaccante entri in area oppure il difensore tocchi il pallone prima che esso ne sia uscito, l’arbitro è costretto a far ripetere la rimessa.

A partire da giugno invece, una volta che il portiere avrà toccato la sfera, i giocatori potranno entrare liberamente nell’area piccola.

I difensori potranno stazionare vicino al portiere anche prima dell’esecuzione, in modo da potersi scambiare la palla nello spazio stretto se si vuole impostare il gioco dal basso.

La modifica comporterà un sostanziale aumento dei ritmi di gioco, un maggior pressing avversario verso la porta e tempi minori per portiere e difesa, questa norma infatti eliminerà il trucco dei difensori che entrano volontariamente in area prima del rinvio, in modo da farlo ripetere se il pressing avversario viene ritenuto troppo alto e pericoloso.

Novità anche  per la barriera nei calci da fermo.

La distanza resterà a 9,15 metri ma i giocatori della squadra a cui è stata assegnata la punizione potranno continuare a posizionarsi davanti, dietro o ai lati della barriera però ad una distanza minima di un metro.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy