Lega-Mediapro, l’offerta a novembre ma ora le società sembranop convinte

Luigi De Siervo, amministratore delegato Lega Serie A che ha fatto il punto sulla trattativa con Mediapro, la cui conclusione è stata rinviata a novembre

di Redazione

A Radio Punto Nuovo è intervenuto Luigi De Siervo, amministratore delegato Lega Serie A che ha fatto il punto sulla trattativa con Mediapro, la cui conclusione è stata rinviata a novembre.: “C’è un grosso giro di soldi dietro il cosidetto ‘pezzotto’. Questo è un Paese in cui ciascuno deve fare la propria parte, continuare ad andare avanti con questa forma di consumo è da stupidi. Nelle prossime ore usciranno anche le multe per tantissimi utenti da 2.500 a 26.000 euro a persona. E’ una pena pesante per chi consuma contenuti in questo modo. Il consumo digitale di prodotti illegali lascia un’impronta che dà la possibilità di ricostruire al contrario il flusso del file consumato, dunque restano tracce indelebili. Non è che cancellando la cronologia si riescono a nascondere le tracce, si risalirà e basta. MediaPro non ha offerto di comprare niente, ma stiamo cercando di valutare l’ipotesi di un canale tematico che la Lega potrebbe fare alla fine di un bando che ci apprestiamo a duplicare nel corso delle prossime settimane. Stiamo cercando di capire cosa dovesse succedere nel caso in cui il bando originale non raggiungesse i dati sperati. MediaPro sarebbe il supporto che affiancherebbe la Lega in questo progetto”

Come detto  è rinviato a novembre l’esame della Lega di Serie A sull’offerta di Mediapro per i diritti tv dal triennio 2021/24, ancora in fase di definizione. Le società hanno rinnovato il mandato al presidente di Lega, Gaetano Miccichè, e all’ad, Luigi De Siervo, per completare la negoziazione col gruppo spagnolo nel mese di novembre, alla luce del fatto che le obiezioni emerse nello scorso mese di luglio sulla solidità economico-finanziaria di Mediapro sono state superate in seguito agli incontri avvenuti nelle ultime settimane. Slittano quindi i termini inizialmente previsti per ottobre. Il processo, come filtra dall’assemblea, al momento richiede più tempo perché Mediapro ha chiesto più settimane per presentare la nuova proposta per realizzare il canale della Serie A. La Lega farà comunque un bando rivolto al mercato, previsto al momento all’inizio del 2020: nel mese di novembre verranno definite le linee guida.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy